Italia / Italiano
You're looking at the Italiano version of the website. Don’t worry. We’ve all taken a wrong turn before. Choose a different version of the website here.

A spasso con Dice Incontra la donna che sta influenzando il cambiamento delle politiche pubbliche e detta il ritmo di PeopleForBikes

A spasso con Dice Incontra la donna che sta influenzando il cambiamento delle politiche pubbliche e detta il ritmo di PeopleForBikes

Quando Jenn Dice ha partecipato per la prima volta alla Leadville 100, ha pianto sulla linea di partenza. Questa gara di mountain bike notoriamente difficile è già abbastanza scoraggiante in condizioni normali, ma se in più si aggiungono pioggia gelata e percorsi allagati, diventa quasi impossibile.

Tredici ore dopo, Jenn faceva parte del ristretto gruppo di atleti (meno della metà dei 900 partecipanti) arrivati al traguardo. Da quel giorno ha completato la gara altre 14 volte.

Jenn non è estranea al duro lavoro e alle battute d’arresto, tipiche di una lobbista di lungo corso dell’industria outdoor che spesso si scontra con giganti della politica in settori di spicco come quello petrolifero.

Jenn, che ha iniziato la sua carriera come lobbista dei trasporti nella legislatura dello stato del Colorado, è diventata la direttrice degli affari governativi per la International Mountain Bike Association (IMBA) nel 2001 dopo aver visitato il loro stand a un evento locale. Durante la sua permanenza ha ampliato il programma legato agli affari governativi, mentre il personale è passato da 20 a 60 persone. Jenn è stata inserita da Outside Magazine nell’elenco delle persone più influenti nel mondo outdoor.

“Se vai in bicicletta praticamente ovunque tranne che su una strada, devi una birra a Jenn Dice”, hanno scritto.

È difficile trovare qualcuno nel settore del ciclismo che non sia d’accordo.

Ma il viaggio di Jenn non si è limitato al trail. Dopo più di dieci anni all’IMBA, era pronta per abbattere una nuova serie di ostacoli imposti al ciclismo, questa volta su strada, come VP delle relazioni con il governo per PeopleForBikes, importante gruppo di difesa della bicicletta che lavora a livello locale e nazionale per alimentare un cambiamento significativo nelle infrastrutture dedicate al ciclismo.

“Riesco a fare pressioni per il mio hobby”, dice Jen, ridendo.

Jenn Dice seduta sull'erba con il suo cane

Jenn è stata promossa a COO nel 2019 ed è diventata Presidente e CEO nel luglio 2020. Mentre il mondo era alle prese con una pandemia globale, Jenn ha visto nelle biciclette un’opportunità per aiutare a uscire dall’emergenza.

“Crediamo nel potere della bici per aiutare l’America a riprendersi”, afferma Jenn. Lei e il suo team credono che le biciclette siano la soluzione a molti dei problemi del mondo, come la ripresa dal COVID, il cambiamento climatico, la mobilità equa e molto altro ancora. Tuttavia, queste soluzioni non arrivano senza il loro fardello di barriere.

“Le persone non saliranno in sella se non hanno un luogo sicuro dove guidare vicino a casa”, dice Jenn. Ecco perché PeopleForBikes lavora 24 ore su 24 per aiutare le città a realizzare reti ciclabili complete, ad accelerare lo sviluppo dell’infrastruttura ciclistica, a portare il bike sharing nelle comunità svantaggiate e così via.

Durante il suo primo mese, Jenn e il team di PeopleForBikes hanno riconsiderato attentamente tutti i temi su cui lavorano e si sono chiesti: “Come possiamo migliorare?”

Questo ha portato al nuovissimo Mobility and Racial Justice Action Plan, iniziativa che promuove un accesso equo alla bicicletta e propone questi mezzi come soluzione ai problemi di giustizia sociale e di mobilità. Il piano si concentra su temi fondamentali, quali il ripensamento degli spazi pubblici per incoraggiare sempre più persone a trascorrere del tempo all’aperto, l’acquisizione di finanziamenti federali per realizzare delle ricerche che evidenzino le disuguaglianze nelle comunità svantaggiate e lo sviluppo di programmi di incentivi all’acquisto per rendere le biciclette accessibili a gruppi più ampi di persone.

“Il comitato DEI (Diversity, Equity, and Inclusion) di settore si riunisce mensilmente mentre il comitato del personale bisettimanalmente: l’obiettivo è di acquisire competenze interne e quindi di intraprendere delle azioni significative esternamente”, afferma Jenn. “Non importa dove si vive: tutti dovrebbero avere l’opportunità di muoversi liberamente nella propria comunità”.

Questo sforzo è stato concretizzato grazie alla partnership Better Bike Share, che aiuta a diffondere sistemi di bike sharing “equi e replicabili” nelle comunità emarginate.

Nell’ambito del programma Ride Spot Jenn e il team di PeopleForBikes hanno inoltre attivato 67 “ambasciatori” che hanno il compito di illustrare le semplici gioie del ciclismo a un pubblico più diversificato.

“Abbiamo intenzionalmente scelto ambasciatori in rappresentanza di ogni tipo di ciclista”, afferma Jenn. “Pedalano in posti meravigliosi, raccontano le loro storie e aiutano a rimuovere le barriere che devono affrontare le persone che esordiscono nel ciclismo e che ancora potrebbero non sapere dove pedalare”.

Jenn spiega che questo nuovo programma è particolarmente cruciale dato che, nell’ultimo anno, il 10% degli adulti americani è salito su una bicicletta per la prima volta dopo almeno un anno o per la prima volta in assoluto, il 12% ha acquistato una nuova bicicletta e il 13% dichiara di avere in programma di acquistarne una nei prossimi dodici mesi.

Il team PeopleForBikes sta facendo tutto ciò che è in suo potere per garantire a questi novelli rider la possibilità di continuare a pedalare, lavorando costantemente per migliorare le condizioni del ciclismo in tutto il paese.

“Testimoniamo, scriviamo lettere e teniamo incontri di persona e virtuali per assicurarci che quando i funzionari eletti pensano alle soluzioni di trasporto, considerino le biciclette. Quando pensano a soluzioni di equità, considerino le biciclette. E quando pensano alle soluzioni per mitigare l’impatto ambientale, considerino le biciclette”, dice Jenn in merito agli sforzi per influenzare la politica pubblica.

Considerando che il Congresso ha recentemente introdotto l’E-BIKE Act, che assicura un credito d’imposta fino a 1.500 dollari a chi acquista una bici elettrica, Jenn è ottimista per il futuro.

“Il mondo sta cambiando”, dice. “E noi vogliamo cambiare con esso.”

Vuoi partecipare?

Puoi sostenere l’E-BIKE Act compilando questo semplice modulo, incoraggiando il tuo rappresentante politico a co-sponsorizzare il disegno di legge.

Per saperne di più su PeopleForBikes e contribuire a migliorare la pratica del ciclismo nella tua città, clicca qui.

Unisciti al movimento #GoByBike

Unisciti a migliaia di ciclisti attraverso delle azioni climatiche semplici e significative. Scegli la tua bici per uno o più viaggi ogni settimana e pubblica una foto sui social utilizzando l'hashtag #GoByBike.
Scopri il movimento #GoByBike

About the Author: Trek

La nostra missione: costruiamo solo prodotti che amiamo, offriamo un'ospitalità incredibile ai nostri clienti e cambiamo il mondo portando più persone in bici.